Qual è la differenza tra olio di CBD e olio di semi di canapa?

Giovanni 0

L’olio di CBD e l’olio di semi di canapa sono integratori alimentari popolari, ma sono diversi. Se sei nuovo agli oli derivati ​​dalla canapa, potresti essere interessato a sapere quali sono i benefici di ogni olio. Di seguito discuteremo i vantaggi e le differenze di ciascuno di questi oli.

Cos’è l’olio di canapa

L’olio di canapa, chiamato anche “olio di canapa”, è un olio che viene estratto dai semi della canapa industriale. Questo tipo di olio è comunemente consumato come integratore alimentare perché contiene acidi grassi omega benefici, vitamina E e proteine. I nutrienti vengono estratti da questi semi premendo e l’olio viene raffinato e imbottigliato.

L’olio di canapa non contiene tetraidrocannabinolo, il principale farmaco che altera la mente presente nella cannabis. Il consumo di olio di canapa non ti darà uno “sballo” in quanto non contiene THC.

Come con la maggior parte degli integratori alimentari, non ci sono molte ricerche sui benefici per la salute dell’olio di canapa. Se hai studiato i benefici per la salute degli acidi grassi omega e della vitamina E e stai cercando cibi ricchi di questi nutrienti, l’olio di canapa è la scelta perfetta.

Cos’è l’olio di CBD

CBD sta per cannabidiolo. Inoltre proviene dalla stessa pianta di canapa (canapa) da cui proviene l’olio di semi di canapa. Tuttavia, invece di essere ottenuto dai semi, l’olio di CBD viene estratto dai fiori, dalle foglie, dai gambi e dai gambi delle piante di canapa mature. L’olio di CBD contiene un lungo elenco di sostanze nutritive, comprese le vitamine A, C ed E. Contiene anche un complesso di vitamine del gruppo B come riboflavina, tiamina e niacina.

L’olio di CBD è anche privo di THC, la sostanza psicoattiva presente nella marijuana. Anche l’assunzione di olio di CBD non ti farà sballare.

Dove acquistare l’olio di CBD nel Regno Unito

Puoi acquistare l’olio di CBD qui su UK Meds. Abbiamo una vasta gamma di prodotti petroliferi CBD tra cui liquido vapin, estratto concentrato, orsetti gommosi, capsule e persino cioccolato infuso con CBD.

Il CBD è sicuro per l’olio

Sebbene l’olio di CBD sia considerato sicuro, potrebbe avere alcuni effetti collaterali. Non tutti coloro che assumono l’olio di CBD sperimenteranno questi effetti. Uno studio ha scoperto che i potenziali effetti collaterali dell’assunzione di olio di CBD includono ansia, cambiamenti dell’appetito, cambiamenti dell’umore, diarrea, vertigini, sonnolenza, secchezza delle fauci, nausea e vomito. Se riscontri effetti collaterali con l’olio di CBD che ti infastidiscono più dei benefici che pensi che l’olio di CBD fornisca, gli effetti collaterali dovrebbero scomparire se riduci la dose o smetti di usarlo.

Le persone generalmente consumano l’olio di CBD in diversi modi. Puoi mescolarlo con il cibo che mangi. Puoi anche prenderlo da solo versandolo in un cucchiaio e inghiottendolo. Puoi prenderlo per via sublinguale in un contagocce abbassandolo sotto la lingua e lasciandolo assorbire.

L’olio di canapa è sicuro

Se lo usi per via topica o per via orale, l’olio di canapa è generalmente considerato sicuro. Può aiutare a idratare la pelle e fornire molti nutrienti benefici quando la consumi. Puoi usare l’olio di canapa come condimento per l’insalata o semplicemente versarlo in un cucchiaio e inghiottirlo.

L’olio di CBD ti fa venire sonno

Ci sono alcuni effetti collaterali dell’olio di CBD e la sonnolenza è uno di questi. È noto che l’assunzione di olio di CBD provoca sonnolenza in alcune persone, anche se non tutti hanno lo stesso effetto collaterale. Se avverti sonnolenza come effetto collaterale dell’assunzione di olio di CBD, puoi ridurre la dose o consumarlo la sera prima di andare a letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *